La Famiglia Losi a “Il Classico della Berardenga” – Certosa di Pontignano 29 Gennaio 2015


DSCN8356

Il 29 Gennaio 2015 presso la Certosa di Pontignano si è svolta la prima degustazione e conferenza legata ai vini Chianti Classico del territorio di Castelnuovo Berardenga.

28 produttori tra cui anche l’Az. Agricola Losi si sono uniti per far conoscere la ricchezza di questa regione.

 

Valeria Losi, la più giovane della famiglia, è stata scelta per dare il benvenuto ed aprire il convegno grazie al suo impegno per la formazione di un gruppo di produttori di questa area.

Eccole sue parole all’apertura del convegno:

<< Sono sicura che il mio bisnonno Tranquillo Losi, già viticoltore e mezzadro in questo comune prima delle guerre,  sarebbe orgoglioso e entusiasta come noi perché a quel tempo diceva sempre a mio padre: “ o nini, vedrai che questi terreni così aridi e sassosi faranno la fortuna dei vignaioli”.

La ricchezza del nostro territorio è anche quella di essere tra le superficie più ampie del Chianti. Infatti, Castelnuovo Berardenga si estende su oltre 170 km quadrati e occorrono circa 30 km per spostarsi da un’estremità all’altra del comune. 30 km che si percorrono molto piacevolmente in auto, bici o a piedi attraverso dei paesaggi eleganti curati dall’esperte mani degli agricoltori. L’ampiezza del nostro comune e la collocazione del paese ad un’estremità fino ad alcuni mesi fa ci ha però impedito di avere un luogo centrale di riferimento, come per altri comuni è rappresentato dal capoluogo.

Ora questo territorio ci appare meno vasto.

Sin dall’inizio abbiamo creduto nell’importanza di conoscerci sotto il profilo umano, ma anche attraverso i nostri vini. E’ così che molto spontaneamente abbiamo deciso di incontrarci una volta al mese ogni volta presso un’azienda diversa del nostro territorio.

Agli incontri c’era una sola regola fissa: portare con se una bottiglia del proprio Chianti Classico. Era bello vedere come tutti fossero felici di invitare, accogliere e partecipare!

In Germania il fatto di incontrarsi in torno ad un tavolo una volta al mese lo chiamerebbero “Stammtisch“ che tradotto letteralmente vuol dire tavolo delle radici. Ed infatti durante questi incontri, dove i nostri vini Chianti Classico erano gli ambasciatori, il nostro intento primario era quello di conoscersi. Abbiamo così capito che il solo fatto di incontrarsi ci portava ad essere uniti e a riscoprire le nostre radici più profonde.

Per molti questo convegno e degustazione potrebbero sembrare un nostro piccolo traguardo, ma per me invece sono solamente una partenza. >>